Nessuno è più generoso di loro – Islam Online

Nessuno è più generoso di loro – Islam Online
Nessuno e piu generoso di loro Islam Online jpg
[ad_1]

In Il sacro Corano Sura e versetti chiari e chiari testimoniano lo status delle donne, comandano il loro onore e menzionano le loro virtù in modo esplicito e implicito, e tra le pieghe della Sunnah del Profeta, verbalmente, praticamente e affermativamente, le donne sono di grande merito, alto prestigio ed equità che non hanno eguali nella storia delle nazioni della terra, proprio come ci sono resoconti dei giusti, antichi e moderni, che sono stati tradotti. Onorare le donne si traduce in realtà.

Il Profeta, pace e benedizioni su di lui, dice:“Le donne sono le sorelle degli uomini” (1) e non sono uno spirito maligno o semplicemente un piacere o una merce commerciale da comprare e vendere, o se hanno le mestruazioni sono impure e contaminano la casa, o vengono giustiziate dopo la morte dei mariti o vengono ereditate dopo i mariti come nelle religioni e nei costumi pre-islamici, ma nell’Islam sono care e generose. Nelle case delle persone generose, come potrebbe non essere madre, sorella, figlia, o una moglie?L’Islam ha elevato il suo status al livello più alto e le ha dato diritti in suo onore e le ha anche imposto obblighi e onore. Consideriamo le parole del Comandante dei Fedeli Omar bin al-Khattab“Per Dio, se nell’era pre-islamica non considerassimo le donne una questione, finché Dio non rivelasse loro ciò che ha rivelato, e distribuisse per loro ciò che ha distribuito (2) per rispetto del loro status, riconoscimento dei loro diritti, e onorandoli con il loro onore e la loro dignità. Un uomo perbene dovrebbe rispettare le donne e guardarle:

Come una cara madre

L’Islam comanda rispetto e riverenza per le donne in generale, poi specifica la madre con tipi di onore, benevolenza e cura, tra cui:

  • Le persone meritano soprattutto una buona compagnia

Un uomo venne dal Profeta, che Dio lo benedica e gli conceda la pace, e disse: O Messaggero di Dio, chi è il più meritevole della mia buona compagnia? Ha detto: Tua madre Ha detto: Allora chi? Poi lo ripeté, dicendo: Tua madre finché non disse: Allora tuo padre (3)

Il testo dell’hadith indica che tutto ciò che ha il significato di buona compagnia, come compagnia, gentilezza, benevolenza, parole gentili e simili, la madre ha tre volte più diritto ad esso rispetto al padre, anche se la madre è una persona infedele, purché non entri in questioni di tutela e gestione, secondo la visione corretta.

  • Il paradiso è sotto i suoi piedi

Parte dell’elevazione dello status della madre è che la legge islamica assegna alla sua buona compagnia grandi ricompense e gradi che non possono essere raggiunti attraverso il comfort fisico.

Jahmah Al-Sulami, che Dio sia soddisfatto di lui, venne dal Profeta Che la pace sia con lui Voleva invadere, quindi lui, pace e benedizioni su di lui, gli disse: Hai una madre? Ha detto: sì. Disse: «Allora restate fedeli a lei, perché il Paradiso è sotto i suoi piedi»(4).

Questo è più importante Beneficenza Per lei e la necessità di obbedirle e non disobbedirle, così fece quella porta dalle porte del Paradiso, e quale successo più grande è colui che è veramente giusto verso sua madre ed è felice del suo servizio e delle sue cure e attira più vicino alla soddisfazione di Dio Onnipotente attraverso di lei.

E lui è venuto Sull’autorità di Ibn Abbas Che Dio sia soddisfatto di entrambi.Un uomo gli chiese se avesse avuto qualche pentimento dopo essersi ucciso? Ha detto: tua madre è viva?
ha detto di no

Ha detto: Pentitevi a Dio Onnipotente e avvicinatevi a Lui quanto più potete.
A Ibn Abbas è stato chiesto perché gli aveva chiesto della vita di sua madre?
Ha detto: Non conosco nessun lavoro che sia più vicino a Dio Onnipotente che onorare la propria madre (5).

EA proposito di Aisha Che Dio si compiaccia di lei Ha detto: Il Messaggero di Dio, che Dio lo benedica e gli conceda la pace, ha detto: “Mi sono addormentata e mi sono vista in Paradiso, allora ho sentito la voce di un lettore che leggeva, allora ho detto: Chi è questo?” Dissero: Questo è Haritha bin Al-Nu’man. Allora il Messaggero di Dio, che Dio lo benedica e gli conceda la pace, disse: “Questa è la rettitudine. Tale è la rettitudine”. madre.(6)

Ed esso era Abu Huraira Viene usato come esempio di gentilezza con sua madre, al punto che è stato narrato che non compì l’Hajj fino a dopo la morte di sua madre.

Questo è Haywa bin Shurayh, uno degli imam dei musulmani, seduto nel suo cerchio e insegna alla gente, così gli dici sua madreAlzati, o vita, e getta l’orzo alle galline, ed esse si alzeranno e abbandoneranno la scienza.(7)

Talq bin Habib era uno dei servi, ed era solito baciare la testa di sua madre, e non camminava sul tetto di una casa mentre lei era sotto. In suo onore (8)

Umm Masar bin Kadam ne prendeva l’acqua di notte, quindi si alzò e gliela portò mentre lei si era addormentata, e odiava andare e lei la cercava senza trovarla, e odiava svegliarla, rimase dunque con sé con la nave fino al mattino (9)

Ibn al-Munkadir ha detto: La gamba di mia madre ha fatto l’occhiolino e mio fratello Omar ha passato la notte pregando, e non sono contento che la mia notte sia la sua notte!(10)

Su autorità di Ibn Aoun, sua madre lo chiamò e lui le rispose, fece suonare la sua voce come la sua e liberò due schiavi (11)

E secondo l’autorità di Ibn Aoun, che Muhammad – cioè Ibn Sirin – era a casa di sua madre, e se un uomo che non conosceva lo avesse visto, avrebbe pensato che fosse malato a causa del suo parlare basso in sua presenza. (12 ) E ci sono molte altre cose dalle biografie dei giusti, passati e presenti.

Parlare di onorare la madre è qualcosa di cui sono stati scritti libri e raccontate tracce per il suo grande diritto e onore, poiché è lei che ha sofferto la sofferenza della gravidanza, del parto, dell’allattamento e dell’educazione. Il Santo Corano in molti luoghi ingiungeva la gentilezza ai genitori e collegava il diritto del monoteismo al loro diritto, e il Profeta, pace e benedizioni su di lui, unì la loro disobbedienza al politeismo. Questo è abbastanza onore e dignità per le madri onorevoli, e anche la nonna, la zia paterna e la zia sono persone generose e virtù, poiché essere gentili con loro è come essere gentili con i propri genitori.

Come una moglie amata

L’Islam ha esaltato il valore della donna come moglie e il suo onore di essere una compagna di vita onorevole e rispettata, obbligandola alla dote, al mantenimento e all’alloggio, concedendole il diritto di disporre pienamente del suo denaro e esortando il marito a trattare stare bene, essere cortese, essere socievole e avere familiarità con loro. } (An-Nisa: 19)

Il Profeta, pace e benedizioni su di lui, la consigliò di essere buona e ripeté il comando su di lei in più occasioni, e continuò a raccomandarla fino a quando una delle sue ultime volontà alla sua morte fu quella di dire: “Ti consiglio di tratta i deboli: le donne e coloro che possiedono la tua destra» (13).

I significati di tutti i comandamenti profetici sono rappresentati nel buon comportamento e nel trattare gli altri con gentilezza, a conferma di quanto affermato nei versetti coranici.

Il Messaggero di Dio, che Dio lo benedica e gli conceda la pace, disse: “Il più perfetto dei credenti nella fede è quello con il miglior carattere, e il migliore di voi è il migliore nel carattere verso le sue donne” (14) “ Il meglio di voi è il meglio per la sua famiglia, e io sono il meglio di voi per la mia famiglia” (15)

Egli, che la pace e le benedizioni di Dio siano su di lui, disse la verità e diede l’esempio del buon trattamento che un uomo riserva alla moglie: mangiò e bevve con lei, ponendo la sua bocca onorevole in un punto di lei, chiamandola con il miglior nome, gareggiando con lei, dichiarandole amore, affetto e lealtà, consultando la sua opinione e senza sminuirla, tenendo conto della sua gelosia, senza sminuirla, senza chiederle conto, né picchiarla. faccende domestiche, e sa quando è arrabbiata e quando è soddisfatta per preservare il vincolo coniugale sotto il tetto dell’altruismo, dell’abbandono, della riconciliazione e dei buoni rapporti.

E lui, pace e benedizione su di lui, diceva, riferendosi all’essenza della creazione e della natura femminile: “La donna è stata creata da una costola storta, quindi se gode di lei, gode di lei anche se è storta, e se va a raddrizzarla, la rompe, e il suo divorzio la spezza.” (16)

Comprendere la natura di una donna e diagnosticare le sue condizioni e peculiarità è d’obbligo, perché contribuisce a una buona convivenza con ciò che è compatibile con la sua natura e le sue inclinazioni, che non sono prive di carenze.Come per chi non comprende la verità.. . Primitività Una donna e lui aspira alla sua perfezione morale o di carattere, perché aspira all’impossibile e non c’è nessuno come lui tra gli uomini generosi.

Egli, che le preghiere di Dio e la pace siano su di lui, disse: “Un uomo credente non dovrebbe stare fianco a fianco con una donna credente. Se non gli piace un suo comportamento, un altro sarà contento di lei.”(17) Questo è uno dei caratteristiche dell’etica religiosa nella politica di buon rapporto con le donne, una politica basata sulla maturità della mente, sulla saggezza della gestione e sulla valorizzazione, e sulla logica corretta.

Abu Darda, che Dio sia soddisfatto di lui, disse a sua moglie: “Se mi arrabbio, accontentami, e se mi arrabbio, ti accontenterò. Se non siamo così, presto ci separeremo.”(18) )

Ad Al-Zubayr bin Bakkar è stato chiesto: da quanto tempo tua moglie è con te? Dice: Non chiedermelo, non vorrà più arieti nel Giorno della Resurrezione. Dice: Per lei ho sacrificato settanta arieti.(19) Questa è la massima buona educazione.

Egli ha detto Imam Ahmed“Umm Salih ha vissuto con me per trent’anni, e lei e io non differivamo su una sola parola.” (20)

L’onore di un uomo per sua moglie non è un insulto alla virilità o una diminuzione, ma piuttosto la realtà della virilità di un marito è che dovrebbe essere generoso e non meschino, di buon carattere e non offensivo, negligente e non schizzinoso, e aiutando sua moglie aderire alla religione obbedendo ai comandi ed evitando i divieti.

Come una figlia onorevole o una sorella nobile

L’Islam ha sottolineato la necessità di prendersi cura della donna, sia essa figlia o sorella, e l’ha esortata a svolgere i suoi affari senza alcuna pesantezza o pessimismo, al fine di evidenziare il suo status ed elevare la sua virtù e il suo onore, e che è cara in valore, frutto del cuore, gioia degli occhi e ornamento della casa, quindi deve essere rafforzata e onorata, e una delle manifestazioni del suo onore è che Fortificati con la fortezza della religione affinché tu possa vivere nel rispetto per tutta la vita senza essere toccato dalle mani del male. Il Profeta, pace e benedizioni su di lui, ha stabilito come ricompensa la protezione dall’Inferno e l’ingresso in Paradiso per coloro che apprezzano il valore della status delle ragazze e onorarle: “Chiunque sarà afflitto da qualcosa da queste ragazze, esse saranno per lui uno scudo dall’Inferno” (21).

«Nessuno ha tre figlie, o tre sorelle, o due figlie, o due sorelle, e teme Dio per loro ed è buono con loro, salvo che entri in Paradiso» (22)

Prendersi cura dei loro affari significa: prestare attenzione alla loro educazione puramente religiosa fin dalla giovane età, fornire loro un luogo sicuro per studiare, instillare nelle loro anime l’amore per la virtù, la castità e la modestia, stare lontani dalle fronzoli e dalle mescolanze proibite, spendere per il loro benessere e trattarli nel modo migliore e più gentile, mostrando amore, tenerezza, misericordia e mantenimento, e lottando sempre per ciò che li rende felici nelle questioni di questo mondo e dell’aldilà, e questa cura religiosa e mondana sarà uno dei motivi per accompagnarlo, che Dio lo benedica e gli conceda la pace, nel Paradiso.“Chi mantiene due schiave fino alla pubertà, è arrivato. Il giorno del giudizio Lui ed io siamo come questi due, e lui ha unito le dita (23)

La guida del Profeta, che le preghiere di Dio e la pace siano su di lui, a questo riguardo trabocca di bellissimi sentimenti e grandi significati nell’applicazione pratica. Ciò è evidente dal suo atteggiamento nei confronti di sua figlia Fatima al-Zahra, che Dio si compiaccia di lei , e la sua venerazione, che le preghiere e la pace di Dio siano su di lui, per il suo status e posizione nelle parole e nelle azioni, e la sua carezza e affetto con sua nipote Umamah bint Zainab, mentre la portava alla moschea e la trasportava durante la preghiera e dandole doni, e la sua posizione al fianco di sua cugina Umm Hani nell’affittarla in suo onore, e facendo dell’emancipazione un’espiazione per aver colpito il volto di una donna credente, e designando un giorno in cui le donne possano consigliarle e ricordarle, e altri profetici posizioni che esprimono l’onorare le donne in generale o in particolare, e la sua cura, pace e benedizioni siano su di lui. Nessuno segue la Sunnah del Messaggero, che Dio lo benedica e gli conceda la pace, tranne chi ha successo, e nessuno onora donne tranne una generosa.

[ad_2]

Source link

Visited 2 times, 1 visit(s) today

Mohamed Barakat

>