I più antichi manoscritti del Corano – scoperta incredibile a Birmingham

I più antichi manoscritti del Corano – scoperta incredibile a Birmingham
hqdefault 380 jpg

ricercatori dell’università di Birmingham hanno fatto una scoperta sensazionale. Dall’analisi di alcuni manoscritti coranici è emerso qualcosa di incredibile

“Ho capito dalla scrittura che quei manoscritti erano così antichi. Quel tipo particolare di caratteri risale a quel periodo”. Con queste parole la ricercatrice milanese, Alba Fedeli, racconta la scoperta del manoscritto più antico del Corano che sta facendo il giro del mondo. Milanese, allieva di Sergio Noja Noseda, laureata alla Cattolica, la dottoressa Fedeli ha insegnato arabo alla Statale prima di partire per l’università di Birmingham nel 2000. Proprio studiando antiche pergamene negli archivi dell’ateneo inglese si accorge che si tratta dei frammenti più antichi del Corano che sono rimasti lì per un secolo senza che nessuno si accorgesse della loro importanza. La ricercatrice ha insistito perché la biblioteca facesse datare col carbonio dall’università di Oxford la pergamena di pelle di pecora o capra che ha collocato il manoscritto nel periodo che va dall’anno 568 all’anno 645 entro due decenni dalla morte del profeta Maometto. L’autore del testo avrebbe quindi conosciuto personalmente il fondatore dell’islam e ascoltato il testo fondamentale della religione musulmana recitato proprio sulle sue labbra. Immagini del manoscritto completo sono già disponibili su Internet, nella “Virtual Manuscript Room” dell’ Institute for Textual Scholarship and Electronic Editing dell’università di Birmingham, e la dottoressa Fedeli ha curato anche versioni elettroniche del testo. La pergamena, che è rimasta per anni in una collezione di documenti del Medio Oriente, sarebbe stata scritta meno di due decenni dopo la morte del profetta Maometto da qualcuno che l’avrebbe conosciuto personalmente. Secondo Muhammad Isa Waley, l’esperto della British Library su questo tipo di manoscritti, la scoperta renderà felici i musulmani.

una risposta per chi dice che il Corano sia stato modificato o abbia subito modifiche… il corano non contiene errori ed è la parola di Dio, Allah, per gli uomini data al profeta Muhamad chel’ha trasmesso secondo verità. la ilaha illa Allah

Visited 239 times, 1 visit(s) today

Mohamed Barakat

>