La Preghiera sul Profeta

La Preghiera sul Profeta
538px Muhammad Salat svg

Come pregare sul Profeta Muhammad?

Il modo più semplice è di dire:

Allâhumma salli `ala Sayyidina Muhammadin wa âlihi wa sahbihi wa sallim

Oh Dio! Prega sul nostro maestro Muhammad, così come sulla sua famiglia e i suoi compagni e (accorda) loro la pace.

Tuttavia è più completo dire:

Allâhumma salli `ala Sayyidina Muhammadin `abdika wa nabiyika wa rasûlika-n-nabiyi-l-ummî wa âlihi wa sahbihi wa sallim tasliman

Oh Dio! Prega sul nostro maestro Muhammad, Tuo servitore, Tuo Profeta, Tuo Messaggero, il Profeta illeterato, così come sulla sua famiglia e i suoi compagni, e (accorda) loro la pace migliore.

Una delle migliori maniere di pregare su lui secondo alcuni sapienti è di utilizzare questa preghiera che ci è stata trasmessa secondo degli hadith autentici:

Allâhumma salli `ala Sayyidina Muhammadin wa `ala âli sayyidina Muhammad kamâ sallayta `ala Sayyidina Ibrâhîm wa `ala âli Sayyidina Ibrâhîm wa bârik `ala Sayyidina Muhammadin wa `ala âli sayyidina Muhammad kamâ barakta `ala Sayyidina Ibrâhîm wa `ala âli Sayyidina Ibrâhîm fil `alamîna innaka Hamîdum-Majîd.

Oh Dio! Accorda la Tua clemenza a Muhammad e alla famiglia di Muhammad come l’hai accordata a Ibrâhîm e alla famiglia d’Ibrâhîm! E benedici Muhammad e la famiglia di Muhammad come hai benedetto Ibrâhîm e la famiglia d’Ibrâhîm, nei mondi. In verità Tu sei il Degno di ogni Lode, il Glorioso.

Un’ altra versione più corta nella formula seguente:

Allâhumma salli `ala Sayyidina Muhammadin-n-nabî wa azwâjihi ummahâti-l-mu-minîn wa dhuriyyatihi wa ahli baytihi kamâ sallayta `ala Sayyidina Ibrâhîm innaka Hamidum-Majîd.

Oh Dio! Prega per il nostro maestro Muhammad il Profeta, sulle sue mogli « le madri dei credenti », sulla sua discendenza e sulle genti della sua casa, come Tu hai pregato sul nostro maestro Ibrâhîm. Tu sei certo il Degno di Lode, il Glorioso.

Da notarsi:

Il sapiente al-Qastalâni, nel suo commentario su al-Bukhârî, e il suo libro « Al-Mawâhib allâduniyya » ha ripreso da al-`Arîf ar-Rabbânî Abû Muhammad al-Marjânî, ciò che segue: 

« Il segreto nel fatto di dire “come Tu hai pregato su Ibrâhîm” e ” come Tu hai benedetto Ibrahim” e non “come Tu hai pregato su Mûssa (Mosé)”, è che Dio si era manifestato a quest’ ultimo per il Suo Attributo della Maestà (al Jalâl); questo lo fece tremare e cadere folgorato.

Mentre Dio si era manifestato all’amico che era Ibrâhîm con il Suo Attributo di Bellezza (al Jamâl), come è vero che l’amicizia e l’intimità sono il prodotto di questa manifestazione. È la ragione per la quale l’Inviato di Dio, ordinò ai credenti di pregare su lui (cioè chiedere ad Dio di accordargli la Sua grazia) allo stesso modo che Dio pregò su Ibrâhîm, che Gli chiese di manifestarsi a lui per i Suoi Attributi di Bellezza.

Fonte: [L’invocazione di grazia sul Profeta  Fadâ-il al Salât `ala-n-Nabî,  Shaykh al Nabâhanî]

Visited 3 times, 1 visit(s) today

Islam Web

>